CHI SIAMO

Dal 1993, grazie all’impegno dei volontari (famiglie ed ex tossicodipendenti che hanno concluso positivamente il percorso in comunità), si è sviluppata sul territorio l’A.N.G.L.A.D. Modena (Associazione Nazionale Genitori Lotta Alla Droga), associazione di volontariato antidroga che opera a stretto contatto con SanPatrignano, regolarmente iscritta presso il Registro delle ONLUS della Provincia di Modena.

A noi è demandato un triplice compito:

- costituire un punto di riferimento, di consiglio e di sostegno alla motivazione per le persone che intendono intraprendere il percorso di recupero;
- seguire ed agevolare il reinserimento sociale e lavorativo di coloro che lo hanno concluso;
- diffondere, con l’ausilio delle Pubbliche Istituzioni, attraverso iniziative di prevenzione e informazione, conoscenze e consapevolezza sul fenomeno della droga.

Ruolo fondamentale per noi è coinvolgere le famiglie delle persone in comunità nel percorso educativo dei propri cari, seguendone accuratamente l’evoluzione e gettando le basi, attraverso incontri settimanali, per un armonioso sviluppo dei rapporti in vista del reinserimento nella società. Alle attività partecipano, su base volontaria, i parenti delle persone in comunità. Al di là di una simbolica quota associativa, non è richiesta alcuna forma di contributo.

Il Comune di Sassuolo ci ha generosamente messo a disposizione, nei nuovi locali:

- n. 1 stanza da adibire ad ufficio in cui ricevere i ragazzi tossicodipendenti in via di disintossicazione per prepararli all’ingresso in Comunità con colloqui motivazionali, gestire colloqui singoli che per motivi di riservatezza non possono essere trattati altrimenti, tanto per i ragazzi in ingresso che in uscita da SanPatrignano o per le relative famiglie oltre alla gestione amministrativa dell’Associazione.
- n. 1 stanza da riservare ai colloqui contestuali a quelli dei ragazzi, delle relative famiglie che necessitano di istruzioni consigliari e metodi di aiuto alla disintossicazione;

- n. 1 stanza per le riunioni settimanali di auto-mutuo-aiuto riservati ai genitori dei ragazzi (circa 60 persone) in percorso in Comunità, per risolvere problematiche intervenute durante il periodo comunitario e prepararli al rientro del ragazzo al fine di rendere operativo, con percorso parallelo, un rientro proficuo al futuro del ragazzo.

Attualmente abbiamo in Comunità 106 ragazzi, di cui 85 maschi e 21 femmine e sono circa 200 i ragazzi rientrati con percorso positivo dopo la Comunità, di cui alla maggior parte abbiamo trovato lavoro e che si sono socialmente reinseriti.

MISSION

L’azione dell’Associazione è articolata in due tipologie d’intervento:

1.     Supporto ai tossicodipendenti per il superamento della loro condizione attraverso un processo di recupero nella Comunità terapeutica di riferimento, preparandoli all’ingresso e fornendo contemporaneamente alle loro famiglie, assistenza ed indirizzi di comportamento che favoriscano la scelta positiva ed il reinserimento dei loro congiunti;
2.     Attività di prevenzione che, partendo dal disagio di molti giovani, possa contrastarne l’evolvere che, dalla “necessità dallo sballo”, porta alla conseguente dipendenza dalle sostanze che lo inducono.

Operativamente le attività svolte sono:

1.     Funzione di ascolto per tossicodipendenti e preparazione alla Comunità attraverso colloqui personali ed incontri di gruppo coordinati da volontari qualificati;
2.     Supporto alle famiglie attraverso colloqui personali e metodologie di gruppo di auto mutuo aiuto per il confronto ed il trasferimento di esperienze dai più esperti ai meno esperti;
Attività di prevenzione delle problematiche dell’età evolutiva e della tossicodipendenza attraverso progetti di collaborazione con comuni, scuole, centri di aggregazione giovanile, altre associazioni.